Helsinki design week 2013

design showcase

 

Helsinki design week 2013

design showcase

  http://www.helsinkidesignweek.com

I finlandesi prendono il design seriamente, 

da sempre i designer cercano di capire le condizioni umane che coinvolgono i sentimenti e i valori, ispirati dalla ricchezza dell’ambiente naturale circostante in accordo con la funzionalità e l’approccio pragmatico per cambiare gli elementi basici della vita di tutti i giorni. La gente partecipa attivamente ai servizi e prodotti di design che essi usano, almeno ogni famiglia ha le sue «classiche icône» dentro le mura domestiche che si possono facilmente acquistare in ogni supermercato o grande magazzino del paese. L’ecologia e il disegno etico sono alla base della formazione ereditata che insieme al know how per la conoscenza dei materiali naturali specialmente quella del legno, ha esportato in tutto il mondo prodotti di design unici e senza tempo stabilendo affari e contatti internazionali ovunque. Helsinki capitale mondiale del design nel 2012. 

In questo contesto ha luogo la nona edizione dell’Helsinki design week, dal 12 al 22 di settembre in collaborazione con il ministero per gli affari esteri della Finlandia, City of Helsinki, Helsinki Design Week, Habitare, Suomen Messut e Design Forum Finland. Il festival annuale del design in città, un workshop di eventi, programmi, mostre speciali e seminari focalizzati sulla diffusione del disign contemporaneo, sui nuovi prodotti di qualità e originalità e sui classici pezzi «made» in Finlandia compreso mobili, lampade, tessuti per interni, tappeti, vetro; ceramica e porcellana e pezzi vintage. 

Helsinki Design Open apre nel palazzo di Rautatalo (la casa di ferro) progettato da Alvar Aalto [3.2.1898 Kuortane - 11.5.1976 Helsinki], uno dei più importanti architetti e designer finlandesi, questo pioniere del funzionalismo influenzò la società finlandese, la sua idea era quella di dare uguali condizioni di alloggio per tutti. Nella piazza interna di stile italiano in marmo di carrara sono presentati i marchi e le società del design finlandese, nuovi designer con la loro manifattura di alta qualità fatta in legno, cashemire, tessuti naturali e materiali riciclati:  Artek, compagnia fondata da Alvar e Aino Aalto nel 1935, ha dato un importante contributo a divulgare e promuovere il moderno design finlandese, grazie all’innovativa conoscenza e eredità di Alvar Aalto essa produce mobili e lampade di Alvar Aalto, la collezione di Ilmari Tapiovaara e collabora con i più prominenti architetti e deigner internazionali. Da qualche anno Artek colleziona da tutto il mondo un secondo ciclo di vecchie sedute di Aalto, un negozio vintage dove trovare vecchi e originali oggetti con la propria storia e vita. Quest’anno Artek festeggia il suo ottantesimo compleanno e il 6 di settembre è stata acquistata da Vitra.

Arelalizza, un marchio leader del cashmere nordico, che mescola solide esperienze del tessile industriale con idee giovani e innovative, il risultato dei modelli fashion e senza tempo da indossare nella vita di tutti i giorni. Camilla Moberg Design, un’artista e designer del vetro industriale che manifattura a mano le sue uniche sculture di vetro. Doctor Design, dell’architetto d’interni Petri Vainio, rende le sue lampade Vuolle speciali pratiche e funzionali rispetto ad altre. Johanna Gullichsen Textile Craft & Design, una compagnia tessile di alta qualità basata su materiali naturali con disegni geometrici ispirati ai modelli grafici della collezione della Normandia. Karin Widnas, una ceramista ben nota che si è stabilita nella Fiksars, le linee pure e pulite dei suoi lavori sono oggi viste sia in case private che in spazi pubblici. Kristina Lassus, una designer che nei suoi tappeti combina le tradizioni antiche tibetane con il suo gusto raffinato per i colori naturali delle sete organiche e del bamboo. Nikari, arredamenti su misura fatti con il legno locale e tradizioni nordiche con un approcio contemporaneo. Original habitek works, mobili design in quercia naturale e trattata fatti in Finlandia; Susan Elo, appartiene ad un gruppo di designer chiamati Woodism, la sua lampada Risukko è il risultato della manifattura di mobili ecologici. TIKAU, che con i suoi accessori fatti a mano aiutano le aree rurali dell’India procurando loro lavoro in modo etico. Tuulia Penttilä, focalizzata nel solido legno minimalista e fatto a mano; Vuokko, una talentuosa artista fashion che creò per la compagnia tessile Marimekko nel 1950, famosa per le sue stampe grafiche e i suoi vestiti. 

Helsinki Design week da anche l’opportunità di fare un salto nel futuro all’Old Customs Warehouse con il Laboratorio 3D di Audi e ADD, conosciuti per la loro tecnologia, dove è possibile vedere come un’idea di un progetto può realizzarsi con il potenziale del design digitale: la stampante 3D, sogno di tutti i designer usata nella moda nella gioelleria e per gli oggetti di design. Inoltre questo vecchio palazzo dell’Art Nouveau diventa in questi giorni un negozio per il Finnish Design Shop dove trovare 400 oggetti del design internazionale e finlandese.

All’interno Ikea mostra un nuovo concetto per una cucina da sogno per l’intera famiglia specialmente per i bambini concentrandosi sulle loro richieste facendoli giocare e nello stesso tempo aiutare a cucinare. 

Habitare 2013, Furniture Interior Decoration/ Fiera del Design, tenuta ogni autunno nel centro di Mostre e Congressi di Helsinki dal 18 tal 22 settembre. Habitare è un importante evento centralizzato sull’interior design, dove famosi marchi e artisti e giovani designer talentuosi mostrano i loro prototipi e le nuove collezioni.

Artek partecipa nella fiera rilanciando icone classiche e senza tempo come la cheerfully light Lukky di Ilmary Tapiovaara che per la prima volta è stata presentata in questo colore al salone del mobile di Milano, i mobili di Alvar e Aino Aalto e la Tapio Wirkkala TW003. Marimekko ispirata dai fenomeni del tempo invernale nordico, presenta la sua collezione Sääpäiväkirja, tessuti in cotone Jussarö tuoni con nuvole in tempesta e pioggia e Oiva stoviglie di Aino-Maija Metsola che vive su un isola e prende spunto da essa per tirar fuori il disegno giusto. I classici di Marimekko sono presenti nella vita finlandese di tutti i giorni specialmente Unikko disegnato da Maija Isola che trasformò nel 1950 la compagnia tessile e della decorazione per la casa e la fece conoscere in tutto il mondo.

La fiera inoltre contiene ahead!, un’area dinamica ed internationale dove sono presentati nuovi avvincenti disegni, materiali e idee innovative sull’interior design. Quest’anno il soggetto sarà il Children’s Hospital 2017 dello Studio Design Muotohiomo, che vuole creare un ambiente confortevole e design per i bambini ospedalizzati e le loro famiglie. EcoDesign exibition, seleziona designer da sei paesi, Finlandia Svezia, Giappone, Russia, Messico e Cina e darà un premio di 5,000 euro alla migliore creazione fatta a mano in legno per creare così un progetto ecologico e naturale. È anche un invito per esibire designer internazionali e giovani talenti della Finlandia e dintorni.

Fuori dalla fiera sono organizzati nel cuore di Helsinki molti eventi, Design Forum Finland sponsorizzato dalla Società finlandese dei Mestieri e del Design, promuove con il suo showroom e negozio la più grande collezione al mondo di moda e design finlandese. Designdistrict, un concetto di shopping notturno, molti negozi, gallerie e bar apriranno le porte dalle 9 pm in poi, sia ai locali che hai visitatori. Design Seminar al Teatro Savoy: Dreaming and Doing, discutendo gli ultimi sviluppi della Città di Legno a Jätkasäari, un capolavoro dell’ultima architettura in legno finlandese; e Pecha Kucha Night, 20 foto e 20 minuti sul palco per condividere le nuove e visionarie idee di ogni creativo architetto o designer. Design Museum organizza mostre sulla storia del design e sull’arte e il design contemporaneo con i suoi ricchi e unici oggetti della collezione, la maggior parte in vetro e ceramica (Arabia; iillata) presi dal miglior design internazionale finlandese, dai migliori lavori di design e di arte internazionale, un dialogo tra passato presente e futuro. 

Alla fine ho comprato anch’io il mio pezzo di design a iitala della Fiskars il leader del mercato nordico per l’industria del vetro e beni per la casa, oggetti essenziali per la vita di tutti i giorni, ma arricchiti di design funzionale e senza tempo, sicura di tornare a casa con qualcosa di speciale che mai getterò.