Residenza Sant’Aquilino

 di Lorena Fasolini / Milano, Italia

 

Unità a quadrifoglio con parapetti rivestitti in lastre di quarzite verde 

Trattasi di intervento residenziale in Milano, in area a vincolo tipologico caratterizzata dalla forte presenza di verde privato con alberature d’alto fusto e dalla presenza di costruzioni residenziali di limitata altezza, realizzato a variante di progetto di altro professionista, di cui si è voluto mantenere linee generali ed impostazione planimetrica. Il progetto mantiene la disposizione delle unità a quadrifoglio a linee brevi organizzato sul fulcro centrale della scala, con composizioni a linee orizzontali determinata dalle tre fasce di parapetti rivestiti in lastre di quarzite verde a fasce orizzontali di altezza variabile. I terrazzi profondi ed in aggetto segnano la composizione con tagli orizzontali. La limitata altezza del fabbricato ne favorisce l’inserimento nella zona. L’intervento è posto in lotto di forma pressoché trapezoidale e tiene la posizione centrale nel giardino. La disposizione a scalare sul lato sud permette di sviluppare il fabbricato verso l’interno, offrendo fronti brevi verso l’ingresso.  In particolare viene enfatizzato il vuoto offerto dal fabbricato sull’ingresso che viene riempito con vasche giardino a rigogliosa vegetazione ed attrezzato per la sosta dei residenti, affinché il giardino non sia relegato a funzione di mero godimento visivo ma diventi oggetto di fruizione reale ed occasione di socializzazione. La permeabilità con l’ambiente circostante ed in particolare con il giardino, viene garantita dalle ampie specchiature dei serramenti scorrevoli, che si aprono sui profondi terrazzi in aggetto. I colori ed i materiali sono giocati nei diversi toni del verde acqua delle lastre di pietra e della lamiera di rame patinato e del bianco dell’intonaco. I serramenti esterni saranno in legno /allumino di colore fango. La pensilina di ingresso, a giardino pensile, si relaziona direttamente con le preesistenze che fronteggiano l’area, riprendendo ed attualizzando elementi già presenti. I tamponamenti perimetrali sono isolati a cappotto, con particolare attenzione alla soluzione dei ponti termici, con solette balconi imbustate ad intradosso ed estradosso con materiale coibente. Gli impianti termici prevedono riscaldamento centralizzato distribuito sotto pavimento, climatizzazione con deumidificazione dell’aria, impianto di ventilazione meccanica controllata e solare termico.

Partners del progetto:

» Impresa Ciceri Costruzioni Edilizie Spa
» Milgem Srl