2017

https://fr.calameo.com/read/00135870105c0cdc79888

Quale aspetto avrà l’architettura del futuro e le case come saranno?

Negli ultimi anni l’architterura e il design hanno subito dei cambiamenti radicali, si sono abbattute molte barriere interne ed esterne, gli spazi si sono allargati per di- ventare sempre più grandi, più omogenei e pratici. Forme sempre più coraggiose prendono il posto di linee rette e parallele, curve audaci elementi tecnici e dettagli decorativi che impreziosiscono il progetto come ad esempio nel Terminal Marittimo di Salerno di Zaha Hadid e l’Elbphilarmonie di Amburgo di Herzog & de Meuron, una delle sfide strutturali più interessanti in Europa di questo momento, dove nel primo prende l’aspetto di un’ostrica, nel secondo una nave luccicante attraccata in porto. Con le nuove tecnologie e l’impegno ecologico di utilizzare energie sostenibili per un efficenza energetica elevata, l’architettura diventa sempre più intelligente e co- sciente della gravità dello sfruttamento energetico e dell’ inquinamento atmosferi- co del nostro pianeta.

La riduzione del consumo di energia quindi sta al centro delle sfide architetturali at- tuali e future, obbligando le aziende di settore di presentare prodotti e materiali in grado di soddisfare queste esigenze. Ritornano i materiali pregiati come il marmo, il legno la pietra rivisitati in chiave moderna, la ceramica già apprezzata nei pavimenti e rivestimenti assume gli aspetti più svariati dal marmo al legno, riconfermando la sua duttilità e versatilità. Le cucine sono sempre più spaziose diventando zone living stesse della casa con top pratici ed eleganti, Flexhouse sul lago di Zurigo di Evolution Design ne è un esem- pio, dove gli architetti puntano molto sugli spazi aperti illuminati dalla luce naturale che entra dalle ampie vetrate a tutte le ore del giorno. Un’altra tendenza è quella di utilizzare i mattoni a vista o di recuperarli nel caso fossero già preesistenti come ad esempio nel Resort & Spa JW Mariott di Venezia dove gli architetti hanno riutilizza- to i vecchi muri con la tecnica scatola nella scatola, inserendo appunto all’interno i muri nuovi. Queste ed altre tendenze vengono mostrate in questo numero ricco di progetti e di foto, che potrà quindi soddisfare ogni tipo di lettore attento ai cambia- menti e alle sfide future. 

Cecilia Pilone 

chief director